Il libro…

domenica 23 gennaio 2011

Il libro che la tua chiesa non ti farebbe mai leggere

Tim C.Leedom e Maria Murdy

Casa editrice Newton Compton


Sto leggendo questo libro, diciamo pure divorando….dopo averlo adocchiato in varie librerie  e averci pensato parecchio vista la sua quantità di pagine… poi per caso me lo ha prestato una mia amica.

L’idea dello scrittore non è quella di allontanare la gente dalla propria ideologia, anche perché una fede se è reale non è tanto facile da abbattere, ma spronare le persone a pensare con la propria testa.

Si può credere tutto anche ad una religione che copia altre nate secoli prima, o credere che una persona sia nata, dall’immacolata concezione piuttosto che da un rapporto d’amore…

La maggior parte dei cristiani amano un Cristo di cui non sanno nulla, di cui tutto quello che è stato raccontato e scritto, è solo per sentito dire.
Nessuno ha la curiosità di saperne di più.

Come dice lo scrittore, le religioni nei tempi hanno solo generato masse di ignoranti.

Questo libro affronta un argomento difficilissimo da trattare in Italia, come nei paesi mussulmani, tanto che a differenza degli Stati Uniti, viene quasi completamente ignorato.

Dopo secoli e secoli di indottrinamento ci sono solo idealisti che si fanno uccidere per un dio che non sanno neanche chi sia o cosa abbia fatto, gente che continua a pregare la domenica senza sapere realmente chi stanno pregando, bambini che vengono portati al catechismo a pochi anni quando ancora non sono liberi di scegliere, scuole che si schierano per quale simbolo religioso appendere in una parete.

Ma anche gente che si fa esplodere con una bomba legata in vita, o fissati che per chissà quale dio si lasciano schiantare in un aereo distruggendo palazzi e massacrando vite, o ragazzi che i nostri stessi soldati difendono inutilmente in paesi che per le lotte di fede continuano a scannarsi.

E la Bibbia?

E il Corano?

E la Torah?

La visione di Satana nel satanismo è molto controversa, ed è obbligatorio fare una netta distinzione:

Nel Satanismo Razionale, la figura di Satana non è considerata come reale, bensì viene utilizzata come simbolo per sottolineare la propria avversione al sistema di valori cristiani.
I satanisti razionali sono quindi atei, ma allo stesso tempo fortemente anticlericali.

Nel satanismo acido, invece, viene accettata la descrizione di Satana che fornisce la Bibbia, e viene adorato quel lato oscuro che si è soliti identificare nella figura del diavolo.
Come dimostra il più famoso esempio di setta satanica acida (le “Bestie di Satana” ) sono soliti commettere fatti criminosi, tra cui azioni violente, l’abuso e lo spaccio di droga e l’attività di profanazione di cimiteri, che essi dichiarano di compiere in nome di Satana e contro il Dio cristiano.

Infine vi è la visione di Satana nel Satanismo Spirituale. I Satanisti Spirituali non accettano la definizione di Satana che si trova nella Bibbia, poiché non credono che Satana sia sinonimo di Diavolo o di malvagio.
Secondo i Satanisti Spirituali, Satana è l’unico e vero Padre e Dio Creatore dell’umanità, espressione del bene, in contrapposizione alla visione Cristiana, Islamica o Ebrea. Non condividendo la descrizione della Bibbia, a differenza di quelli acidi, non credono nell’esistenza del Dio cristiano, che immaginano come una figura fittizia. Totalmente rispettosi della legge, i Satanisti Spirituali non partecipano e non incitano nessun sacrifico di sangue o di esseri viventi, a differenza di ciò che si potrebbe pensare con la concezione errata che abbiamo di Satanismo.

Credono nella magia e la praticano, con l’aiuto di demoni e di divinità inferiori. Lo scopo ultimo del Satanismo Spirituale è quello di diventare “un Dio”, e quindi di avanzare nella propria esperienza e nelle proprie abilità per perfezionarsi e purificarsi. Al termine della propria vita si attraversano varie fasi, affinché la propria anima possa raggiungere il “Magnum Opus”, l’ultimo stadio che consiste nella trasformazione dell’anima in divinità.

Questo libro, pagina dopo pagina, mette in discussione i dogmi su cui si fondano le religioni più importanti del pianeta e, come nel caso delle accuse di pedofilia piovute su numerosi esponenti del cattolicesimo, affronta gli scandali che hanno coinvolto altissimi prelati sfidando pregiudizi e luoghi comuni. Dalle origini ebraiche dell’Islam al mistero di Maria Maddalena, dai massacri dei soldati crociati in Europa e Medio Oriente ai genocidi animati dai seguaci di Maometto…

Alcuni dei temi affrontati:
Zoroastro: il vero inventore del cristianesimo e dell’ebraismo
L’umanesimo ebraico e l’invenzione dell’islam
La vera storia di Gesù e dell’Ultima Cena
Maria Maddalena, una donna a capo dei cristiani
Satana, Lucifero, Belzebù, il Diavolo
Le crociate: storia segreta di un massacro
Il Vaticano: gli scandali e le bancarotte dei padri della chiesa

kate

Annunci

~ di kate su 23 gennaio 2011.

56 Risposte to “Il libro…”

  1. Certo che quando ti ci metti sei grande, questo blog sta diventando il più appassionante del web!

    Satanicamente ti abbraccio 😉

  2. Io lo sapevo che eri un po’ strega (ma di quelle buone…).

  3. Praticamente un pezzo di pane… 😛

  4. Vabbeh, ma con un “assist” così potrei…
    Vabbeh, lassamo perdere…
    :mrgreen:

    • Vabbè lassamo perdere che lingua è?
      Romanesco?
      Perchè scritto così mi fa veramente ridere… 😉
      Ma dove stavi tu che non eri mai venuto in questo blog?
      E mannaggia 😀

  5. E già mia piccola Kate, dire agli altri cosa è giusto e non è giusto, imporre agli altri il proprio pensiero nascondendosi dietro paramenti sacri che di sacro non hanno proprio nulla, tendere le mani a giudicare, questo è il lato umano di tutte le religioni, imporre il proprio pensiero alla massa in modo che rispetti le leggi che hanno voluto a proprio uso e consumo. Ok sono dissacrante lo so, ma chi è così perfetto dal poter dire dove finisce il bene e comincia il male? Sono leggi degli uomini ad uso degli uomini per poter tenere legati gli altri uomini con lo spauracchio di un Dio vendicativo. Lo sai che sono una mezzo sangue, non prego in Chiesa e non vado alle funzioni, però credo negli angeli perchè esistono dentro il nostro cuore.
    Leggerò questo libro, mi intriga.
    Passa da me per un caffè e un pezzo di torta, prima che mi fanno fuori da tutti i blog del mondo.
    Baci baci Folletta 😆

    • Dolcissima Folletta, vengo sicuramente e se ti cacciano dai blog ti tengo al sicuro nel mio cuore….
      un bacio grande.

      😀

    • @Folletta: se Mr. B. dovesse chiudere tutti i blog che tuonano contro di lui, dovrebbe dar fuoco a intere reti….

      … sai che comincio ad aver paura? Ho come l’impressione che le idee impraticabili per noi non lo siano per lui 😯

      • Io comincio a credere che al peggio non c’è mai fine…che “Puttanaio” lo posso dire vero?

        😦

      • Grazie di essere passata da me, anche io ho paura, una fottuta paura che alla fine non caviamo un ragno dal buco, chi lo ha votato a volte tuona contro ma mi rendo conto che alla fine approva il suo operato 😦
        Diemme, questa è dittatura
        Baci baci Folletta

      • Infatti la cosa che più mi fa incazzare è che se parli con la gente si lamenta e poi come tocchi il tasto ti si rivolta come cane rabbioso…manco toccassi Dio, tanto per rimanere in tema religione…
        ma porca miseria, posso capire la gente anziana, che a volte segue un ragionamento dettato da figli nipoti e chi che sia…ma altri…veramente sai credo che come nella religione il mondo è pieno di ignoranti…possibile che dopo tanto mettersi in mostra e tanta vergogna ancora c’è chi ha i para occhi?
        Io tassativamente mi escludo!

  6. Difficili fare scelte nella vita. La conoscenza certo aiuta.
    Deve essere davvero un libro interessante, se lo incontrerò in qualche libreria … ti penserò!

  7. Anch’ io, leggerò questo libro, Lady @Kate !!!
    E lo leggerò sia perchè lo consigli Tu, sia perchè non è mai vano leggere “chi consigli gli altri ad usare il proprio cervello”, anzichè portarlo all’ ammasso dei luoghi comuni e degli ideologismi ‘guerrafondai’ .
    Quanto all’ assist richiesto dal nostro intramontabile Ser @Aquila, ehm … di che natura lo vuoi Amico ????
    Puoi scegliere fra queste tre buste : Busta A -Busta B – Busta C, tutte e tre ‘intonse’ !

    • Sono certa Ser Cavaliere che sarebbe di suo gusto…

      Buste?
      Sceglierei la “A” come Aquila 😉

      • “A” come Aquila… ci piace!!! 😀

      • “A” come Aquila

        “B” come Belle le Aquile

        “C” Come Ci Chiedevamo Com’è questa di Aquila 😉

        ….2011…che dite sono troppo sfacciata 😉 ?

      • “D” come Dove osano le Aquile

        “E” come E’ tempo che Aquila ci venga a trovare.

        “F” come Forza Aquila, sei tutti noi!!!

        “G” come Giù le zampe da Aquila (questo non si riferisce a noi ovviamente, per noi la G è: Guarda guarda chi c’è!!! )

        “H” Hai buttato finalmente l’antipaticona via da sotto il piumone?

        “I” come Ironico come pochi.

        “L” La nostra Aquila preferita.

        “M” come Mamma mia che forte che è Aquila!

        “N” come Noi sfacciate??? Naaaaaaaaaa!!!!!

        😆 😆 😆

      • Miticaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa 😆

        ma come farei senza voi….vi voglio troppo bene, siete il mio elisir di felicità, anche quando la vita sembra schiacciarmi senza pietà!

        grazieeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

  8. Come sarebbe a dire “che lingua è?”
    Si prende un 30% di padano, un 15% di romanesco, un 5% di toscano e un 50% di succo di pompelmo (che dicono che fa pure dimagrire. Mica che io voglia dire… cioè… vabbeh…). Si frulla il tutto e poi si vede cosa ci salta fuori.
    P.S.: andostavo? Lasum perd! (padano 100%)
    Buona giornata.

    • Padano 100%….mai conosciuti padani in questa vita…sono ancora in tempo????????????????????

      Buona giornata a te 😉

      • @Aquila: padano delle mie zucchine, tu pensa a tornare a Roma in orari utili! 😛

        Kate è raggiungibile, tu vieni che facciamo un raduno con fiocchi e controfiocchi 😀

      • Ah contaci io arrivo in due ore massimo! 😉

  9. Ciao vi volevo suggerire un altro mega libro che la chiesa non farebbe mai leggere…si intitola “Contro Satana”…Buona lettura…

  10. Comunque intendiamoci S_atana non mi è mica S_impatico! 😆

    • Ci sono uomini che sono peggio…

      magari approfondendo un pò il tema si scoprono cose interessanti sull’argomento “Satana”…

      non so io sto leggendo molto in proposito e debbo dire che quello che sappiamo come molti altri argomenti è ben lontano,

      poi come in tutte le cose l’esaltato c’è sempre a rovinare il tutto…non parliamo poi di sette e vari…

  11. Oh … carissime, sceglieste “A” come @Aquilanonvedente ???
    Bene !
    Lady @Donna&Madre, conferma anch’ ella la “A” ed ha già letto i primi sub-capitoli, fermandosi alla N” ….
    Proseguiamo !
    “O” come, Ovunque sia @Aquila non si Ozia nè si Oblìa !
    “P” come “Plichi intonsi”, sconosciuti a Lady @Diemme, ma non alla sua “non immemore” Nipotona !
    “Q” … ehm … per ora non vado avanti !
    Non vorrei ucire dal ‘Topic’ !

    • “Q” come Quando ci organizziamo a Roma per incontrarci?
      “Q” come quando scendete dal Nord per arrivare qui che vi aspettiamo per ridere guardandoci in faccia e non sempre digitando dietro un Pc ?

      Siano benvenuti Aquila, Bali, Ser Cavaliere e tutti quelli che si uniranno alla combriccola 😉

      Io e Diemme organizziamo…ci farebbe piacere Follettina……

      però su su fissiamo una data 😆

      P.S. le fedi non servono e neanche i testimoni 😆

      • I testimoni servono, i raduni vanno documentati!!!

        Dunque:

        “R” come Raduno a Roma
        “S” come Saremo tutti qui
        “T” come Testimonianze fotografiche saranno prodotte al fine di far diventare lividi gli assenti 😛
        “U” come Uniti come mai prima!
        “V” come Venite tutti, purché siate simpatici!
        “Z” come a Zonzo per Roma, Zuzzurelloni che non siamo altro!

      • “W” come Wow sarà fantastico! 😉

  12. Kate, aribuonoggi
    sono passata in un paio di librerie e non ho trovato sto libro.
    Eppure vivo a Roma, giuro di non essere stata in librerie del vaticano anche se Via della Conciliazione è un vialone che vale la pena di vedere specie nell’ora del tramonto quando c’è tanto sole. Insomma posso sapere dove sei riuscita a trovarlo???
    Baci baci
    P.S. per Diemme, con tutta la stima per Aquilanonvedente, a me de dì forza aquila nun me viè proprio, magari FORZA LUPIIIIIIII
    baciottoni Folletta

    • Guarda questa volta me lo ha prestato una mia amica che lo ha preso al Carrefour di qui, ma io a Roma l’ho visto alla Feltrinelli, e anche sui siti IBS o BOL…idem se lo ordini in libreria….

      😀

      • Sicuro nella Feltrinelli che sta nei paraggi di Piazza Venezia, ora non ricordo la via, vicino a quel fantasticissimo negozio di cose etniche che si chiama “La Chiave”.

    • Forza Roma, Forza Lupi, so’ finiti i tempi cupi!

      Ma il mio non era un “Forza Aquila” ma un “Forza Amico Aquilanonvedente!”.

      Ma te pare che io, romana de Roma, testaccina, vado a tifa’ pe’ l’avversario???

      PS: Prossimo raduno da Bruno ai Quattro Venti, ti va? 😉

  13. Vabbeh, ma se fate così… 😳 mi si arrufano tutte le penne! :mrgreen:
    Che poi più che un’aquila sembro un piumino d’oca…
    Comunque, considerato che una s’aggrappa ( 😉 ), un’altra ci mette due ore ad arrivare (e considerato che le donne partono sempre un paio d’ore dopo, vuol dire che arriva il giorno successivo), un’altra ancora aspetta che la Roma vinca (aspetta e spera…), Cav., mi sa che qui all’appuntamento ci arrivano tutte “affamate”…

    • Ma quante scuse!
      Tu pensa a decidere un possibile giorno e noi arriviamo in tempissimo…promesso!

      Io non dico mai mai mai bugie 😉

  14. Oh… ma le donne non dicono mai bugie.
    Cioè, non se ne accorgono!
    :mrgreen:

    • Speriamo che dopo questa cavolata sei andato a dormire 😉

      …vista l’ora tarda le Aquile non vedenti debbono riposare… 😉

      Beh buona giornata per oggi e buon volo di ricognizione…e mi raccomando non farti arruffare troppo i piumini 😆

  15. @Diemme testaccina, io so tresteverina, piazza San Cosimato pensa tu, e Bruno lo conosco, Piazzale Dunant o pe mejo riconoscese a Ponte Bianco dove ‘na vorta ce stava la Purfina 😉 e li imbocchi Via dei Quattro Venti di fronte alla stazione mannaggia la pupazza come se la conosco la zona.
    @Kate, ho cercato in zona qui al lavoro, ma sabato ce la faccio una scappata da Feltrinelli a Piazza Argentina, ci metto dieci minuti a piedi da casa ma se il tempo è bello anche mezz’ora, mi piace passeggiare per Roma
    Baci baci carissime e buona serata Folletta
    P.S. E SEMPRE CUORE GIALLO ROSSO FORZA LUPIIIIIIIIIII

    • Dai che fico quindi magari vi conoscete pure!
      Mitico no?
      Si si vai alla Feltrinelli poi mi dici 😉

      Io questa mattina sono di giri per cominciare a cercare qualcosa da mettere sul vestito per la comunione di Mattia, ma appena torno vi faccio un saluto di nuovo…

      😀

    • Piazzale Enrico Dunant, di fronte alla Upim, ok?

      Facciamo all’angolo, poi scendiamo giù a piedi per Circonvallazione, e raggiungiamo Bruno ai Quattro Venti.

      Ah, se ci conosciamo? Credo dipenda dall’età. Se siamo coetanee, credo che la possibilità che ci conosciamo sia piuttosto elevata 😉

      • Quindi potrei a ver fatto da Cupido tra due ex conoscenti che potranno magari diventare amiche???????????????????
        Ma che bello…un appuntamento quasi al buio 😉

  16. Bruno, sibbene Ser @Bruno, ‘ pe’ nascita’, è “‘no stradarolo der quartjere Prenestino, der Piggnjeto ‘nsomma” ma, pe’ la vita vissuta, è de’ Via der Corso, Pjazza de Spaggnja, Pjazza der Pantheone, Pjazza Navona e, “durcis in fonno”, de Trastevere, da Pjazza Santa Maria omonima a Vicolo der Pjede, da Vja Orti d’ Aljmbert a la Longara, da Vjale Trastevere ( ‘ndove all’ inizzjo, accanto ar Cinema Reale, ce lavora ora su’ Fija Chjara, in de la stessa Banca ‘ndove lui diresse ‘n’ Ufficio tecnico d’ aricordasselo co’ li scoppi ! Ahò, mica averò vjolato la privaci, eh !? ) a Pjazza Trilussa o, attraversanno ‘r fjume bbojaccja, da l’ Isola Tiberina ar Ponte ar Teatro Marcello, dar Portico d’ Ottavia a Pjazza Argentina, fate voj insomma !
    Certo, che se ce damjo ‘n’ appuntamento magnjereccio, nun ce sarà bisoggnjo nè de la carta de identità, nè dell’ antri documenti : ce chjameremo tutti pe’ nome, e sarà ‘na ggjornata da ricordassela, magara quanno er Sor @Aquila starà a Roma alla presentazzjone de’ quer cacchjo de libbro che ha scritto, così je scroccamjo puro er pranzo, nò ???

    Ps. A sor @Aquila, che te possino amm … atte !!!
    Aspetta quanno la Roma vince, eh ?
    Com’ a dì : sempre !
    Quinni, cj avremjo ‘gnj ggjorno ‘na Donna a aspettacce ???
    Ma … ehm … nun sarebbe ‘na spesa ‘n pò troppo ardua pe’ te, che te devi spostà da la Padagnja pe’ venì all’ appuntamento ???
    Facevi prima a dì “quanno la Roma perde” “, come a dì … ‘gnj morte de Papa !

    • Ecco Ser Cavaliere ora ho capito che pure voi siete romano…a volte mi perdo proprio…
      ma che bella la vostra descrizione, anche se per me che di romanesco non parlo nulla con un pò di impegno mi è stato tutto chiaro.
      Ser Aquila, chissà speriamo ci degni della sua presenza partendo con la convinzione che comunque Roma vince o Roma perde ne vale la pena….
      e si Ser Cavalire, ci chiameremo per nome e ci riconosceremo….l’amicizia, quella vera si riconosce anche ad occhi chiusi per il calore che dona al cuore…
      un grande abbraccio

  17. Buongiorno bella signora.
    Beh, effettivamente della Roma calcio, che perda o che vinca a me non me ne importa mica.
    Io in ogni caso preferisco… (no, vabbeh, così non si può mica andare avanti!)

    • Infatti così non si può andare avanti…calcio a parte, organizziamo e pensiamo a stare bene, il resto non conta..
      Ti va di spostarti fino a qui?

  18. Ehm … Ser @Aquilanonvedente … “preferisci … che” ???
    Piuttosto, come la vedi una nostra rappresentanza “mista ed aitante”, elegante e charmant, intellettualmente propositiva quanto basti, che, in occasione della presentazione del tuo Libro a Roma, ti venga a fare ‘da corolla’ presso il buffet dell’ Editore per sostenerti e batterti le mani, in un applauso scrosciante tanto disinteressato quanto affettuoso ???
    Basta un tuo cenno, e lo faremo !
    Io, @Folletta e @Diemme, che stiamo già ‘in loco’, potremmo intanto prendere i posti in sala per @Kate e chiunque volesse partecipare, e poi, al tuo sopraggiungere, esibirci in una “standingovescion” in tuo onore … bell’ idea, eh ???
    Eppoi, a premiazione avvenuta, tutti con te al Ristorante migliore, a tue spese ovviamente ( eh, mi si dice che i parapadani sono generosissimi, specie quelli ‘rapaci’ ) e con tuo autografo e dedica sul tuo Libro che ci avrai nel frattempo regalato !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: