Violenza sulle donne…

mercoledi 25 novembre 2009

 

GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA VIOLENZA SULLE DONNE

 


Sono 140 miilioni le donne che subiscono la violenza domestica

(25 Novembre 2009) – La Giornata Internazionale dela violenza sulle donne venne istituita con la risoluzione 54/134 dell’ ONU nel 1999 invitando governi, organizzazioni governative e non, media e società civile a sensibilizzare sulla violenza di genere le società. In particolare il 25 Novembre è stato scelto perché è la data in cui vennero uccise le tre sorelle Mirabal, assassinate nel 1960 nella Repubblica Dominiciana per il loro impegno politico contro l’allora dittatore Trujillo.

Tale data è diventata così il simbolo dell’atto d’accusa della società civile  nei confronti del fenomeno, purtroppo, ancora in crescita, delle violenze sulle donne.

Femminicidio è un neologismo puro e crudo che fa da contenitore a parole come molestie, aggressioni, omicidi, eventi non diversamente lesivi della dignità delle donne e mostra il quadro culturale profondamente arretrato con il quale in l’Italia e nel mondo si arenano le azioni di contrasto alla violenza in genere. Qualche operazione occasionale del Ministero delle pari opportunità ed il gioco è fatto.

E’ una sensibilizzazione che dovrebbe attraversare il luogo privilegiato della violenza, la famiglia patriarcale, dove si consuma la più alta percentuale di violenza. Ma anche i luoghi di lavoro, dove precarietà, bassi salari e mobbing sono il frutto perverso dei provvedimenti governativi per risanare l’economia in crisi, smantellando lo stato sociale (asili, scuole, sanità pubblica) e cercando di fare arretrare le donne verso l’antico ruolo tradizionale di mogli e madri. Anni ancora vicini, che le donne non hanno dimenticato, inabilitate come erano, ad esprimere la propria soggettività e la radicalità delle proprie differenze, costrette di fatto a rinunciare ad un’indipendenza economica che è il primo strumento per uscire dalla violenza. La violenza sulle donne non ha tempo, non ha confini, non risparmia nessuna nazione, nessun paese industrializzato o in via di sviluppo che sia. Sono 140 milioni le donne nel mondo, vittime di abusi fisici, psichici, psicologici, sessuali, oggetti di tratta, aborti selettivi, mutilazioni, molestie sulle quali non si interviene tempestivamente -diremo emotivamente al momento della richiesta di aiuto- ma quando pare sia opportuno per tutta una serie di operazioni mentali e burocratiche che non si possono analizzare.

Se diamo parole alle immagini non possiamo non citare il Segreto di Esma, distribuito con il patrocinio di Amnesty International che fotografa il ritratto doloroso di una Saraievo  post- bellica che, nonostante sembri aver superato le ferite fisiche della guerra ne conserva, ancora, tante a livello morale.

Ecco, perché, oggi le donne portano addosso qualcosa di bianco per mostrare la purezza del loro sguardo sereno a chi vuole addossare loro colpevolezze ancestrali, a chi si rinchiude dentro bozzoli padronali, a chi vuole addomesticare , trafficare, mercificare i corpi con tutti gli elementi psichici e carnali, a chi vuole torturare, a chi vuole eliminare, presidiare.

In una città come Palermo dove tutto appare e scompare, spicca a tema l’ iniziativa organizzata dalla Scuola di Specializzazione della Gestalt, un’esperienza integrata scaturita dall’incontro tra metodologie differenti (arteterapia, psicodramma analitico junghiano e psicoterapia della Gestalt),  che fanno del processo creativo lo strumento di lettura delle trasformazioni individuali e sociali, con laboratori intensivi per dialogare col maschile e femminile.

Odette Miceli
25/11/2009

 

 

….Mi sento parte di queste donne!

kate

Annunci

~ di kate su 25 novembre 2009.

2 Risposte to “Violenza sulle donne…”

  1. Cancelliamo dalla faccia della terra ogni tipo di violenza. Non ci vuole molto, un pizzico di buona volontà.

    Felice giornata Kate.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: